Editoriale

Questo anno scolastico si apre con molte novità che interessano direttamente la scuola e in prima persona gli insegnanti. Anche in Associazione questo settembre è particolarmente importante e diversi sono gli appuntamenti da segnalare.

Innanzitutto desidero portare all’attenzione di tutti il Congresso Associativo che si terrà a fine settembre al termine del triennio di attività. Sarà un momento molto importante in quanto dovranno essere rinnovate tutte le cariche elettive dell’Associazione, in particolare il Consiglio Direttivo, che lo Statuto prevede di quindici membri. In questi tre anni, e penso che tutti i soci e amici l’abbiano constatato, l’Associazione si è profondamente rinnovata e molte iniziative sono state avviate, anche con importanti ricadute sulle scuole e sugli insegnanti. È importante che l’Associazione continui questo processo di rinnovamento, soprattutto nell’interesse del sistema scolastico piemontese, a cui la Tommaseo ha sempre profuso mille e mille energie. Sarà importante quindi la partecipazione di tutti i soci e amici all’assemblea da cui emergerà la direzione del prossimo triennio che dovrà consolidare i progetti in corso e avviare nuove iniziative che sappiano infondere passione e fiducia per una professione e una istituzione in situazione di stallo e profonda crisi.

Ma non solo questo ci aspetta a settembre.
Di grande importanza è il progetto di “Valutazione del sistema scuola”, che dopo aver visto la nascita e la sperimentazione del Questionario dedicato agli insegnanti, vedrà l’ampliamento del lavoro con l’avvio di una riflessione che coinvolga i genitori quali utenti del sistema di istruzione pubblica.

Il questionario dedicato agli insegnanti, oramai una realtà nel panorama scolastico su cui operiamo, si sta dimostrando un progetto efficace che sa, in modo significativo, fare emergere eccellenze e criticità e sa suggerire interventi puntuali e mirati per arrivare a una migliore professionalità, a tutto vantaggio del sistema di istruzione e formazione nel suo complesso. Il progetto è attualmente in corso e aperto a tutte le istituzioni che vogliano aderirvi.

Il questionario su cui lavoreremo quest’anno andrà ad aggiungersi a quello riservato ai docenti come in un puzzle.

L’obiettivo è quello della Valutazione dell’istituzione scolastica nel suo complesso che, com’è facile immaginare, si compone di diversi tasselli che vanno a comporre il quadro complessivo dell’efficacia della formazione del cittadino. Ai primi di settembre avvieremo i lavori: il traguardo è quello di garantire una giusta collaborazione tra docenti e genitori che sia nell’interesse dell’alunno, senza sovrapposizioni, ma con stima e riconoscimento reciproci. Le scuole che partecipano sono numerose sia sul territorio di Torino, sia della prima cintura.

Parallelamente a questo progetto, un grande impulso quest’anno lo riserveremo ai corsi di aggiornamento per i docenti della Scuola Primaria, tenuti da Insegnanti, Dirigenti e Ispettori che desiderano comunicare e condividere le esperienze formative vissute durante i molti anni passati dentro la scuola.
I corsi proposti, che inizieranno alla fine di ottobre, sono in totale cinque: tre dedicati ad ambiti disciplinari specifici e due trasversali e destinati alla crescita professionale.

I corsi disciplinari riguardano la storia, la geografia e la psicomotricità.
I corsi di storia e di geografia desiderano proporre modelli didattici diversi e particolarmente interessanti sia dal punto di vista del lavoro con gli alunni, sia dal punto di vista dell’approccio alla disciplina. L’approccio didattico tende a coinvolgere in modo significativo gli alunni e gli insegnanti, rendendoli protagonisti e appassionandoli al lavoro.
Il corso di psicomotricità apre una finestra su un ambiente, quello della palestra, che spesso è trascurato dalle attività didattiche e affronta da un punto di vista diverso e molto efficace le modalità di gestione delle problematiche e delle dinamiche della classe per una loro migliore comprensione e gestione.

I corsi trasversali sono destinati allo sviluppo delle competenze informatiche legate alle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione e alla gestione delle dinamiche della classe, sia sotto l’aspetto didattico e disciplinare, sia sotto l’aspetto del rapporto con le famiglie.
Ametà ottobre si terrà una presentazione dei corsi dove sarà possibile ascoltare nel dettaglio obiettivi, contenuti e modalità di lavoro. L’incontro offrirà l’occasione per iscriversi ai corsi.

Un altro progetto, che vedrà l’avvio ai primi giorni di novembre, è legato al ruolo della scuola nella formazione del cittadino.
Gli incontri, aperti a tutti gli amici e insegnanti interessati, prenderanno le mosse da alcune considerazioni giunte in Associazione nell’anno passato per poi ampliare il dibattito e accogliere i contributi più diversi.

Sulla scia del successo del concorso di due anni fa, quest’anno la Tommaseo bandisce un nuovo concorso ispirato ai problemi climatici, ecologici e di salvaguardia del patrimonio naturale. Il concorso offre agli alunni l’opportunità di fondere la loro fantasia con le conoscenze acquisite attraverso il percorso scolastico, l’esperienza e l’informazione.
Il bando e tutte le informazioni per la partecipazione sono disponibili sul sito internet dell’associazione oppure presso la sede associativa.

Per concludere desidero ricordare i servizi di consulenza amministrativa e contabile, da quest’anno ancora più ampi, offerti a tutti i soci, insegnanti e personale ATA, a titolo gratuito per gli iscritti. È possibile ottenere consulenze puntuali su pensioni, carriera e ottenere assistenza per la compilazione di tutti i tipi di domande.

Per l’Associazione si apre un anno di intenso lavoro, come sempre portato avanti con passione a vantaggio della scuola.
Per gli insegnanti un anno di grande impegno, anche in visione dei cambiamenti che ci interesseranno da vicino.

A tutti un sincero augurio di buon lavoro.

Fabrizio Ferrari