Avvio corsi di formazione 2016/17 rete ReScue

L'Associazione N. Tommaseo ha definito sedi e calendario dei corsi di formazione proposti per l'anno scolastico corrente, nell'ambito della proposta di costituzione di una rete denominata "ReScue - Una Rete per le Scuole" (www.associazionetommaseo.it/rescue) .

I corsi, destinati a tutti i docenti di ogni ordine e grado di scuola, sono i seguenti:

La formazione in servizio dell'Assoc. N. Tommaseo

L'Associazione N. Tommaseo, nell'ambito della proposta di costituzione di una rete denominata "ReScue - Una Rete per le Scuole" (www.associazionetommaseo.it/rescue) desidera proporre a tutte i docenti e istituti scolastici di ogni ordine e grado i seguenti percorsi formativi:

Newsletter AMNT del 3 gennaio 2017

Pubblichiamo qui di seguito l'ultimo numero del notiziario associativo Nuova Vita Magistrale con preghiera di diffusione.

Nuova Vita Magistrale 487 (dicembre 2016)
:: La realtà e il progetto (di Gianluigi Camera)
:: Grazie Pennac (di Elena Zegna)
:: Educazione alla cittadinanza come disciplina (di Lia Ferrero)
:: L’Alternanza Scuola Lavoro “raccontata” agli studenti (di Renzana Gallo)
:: Un povero (di Valeria Amerano)
:: ClilTeam: un'occasione da non sottovalutare (di Laura Siviero)
:: La mia esperienza e le mie riflessioni sulla scuola finlandese (di Mario Tranfaglia)

La realtà e il progetto

di Gianluigi Camera

A tutti noi è successo di assistere agli effetti di una discrasia dovuta all'impatto di un progetto teorico con la concretezza della sua pratica attuazione: si generano impreviste difficoltà, difetti di approccio, imprevisti risultati negativi. E questo in ogni campo del vissuto personale o storico, dai sogni adolescenziali alle utopie politiche, dalle scelte professionali alla elaborazione di progetti innovativi. Più il disegno teorico è vasto e impegnativo più si rivolge ad una realtà multiforme e complessa e più crescono gli incidenti di percorso e le conseguenti delusioni. È un rischio che bisogna avere il coraggio di correre, l'alternativa è l'accettazione acritica dello status quo.

Grazie Pennac!

di Elena Zegna

Desidero presentare e ai nostri Soci e Lettori il magnifico articolo della dottoressa Elena Zegna la quale, partendo dalle riflessioni dello scrittore Daniel Pennac intorno alla ricerca di un metodo efficace per accostarsi agli alunni, interessarli e coinvolgerli nell’apprendimento scolastico, suggerisce con molta “pudicizia” di coltivare nel processo d’istruzione l’amore.

Educazione alla cittadinanza come disciplina

di Lia Ferrero

Autonomia e responsabilità
Un itinerario didattico sull’educazione alla cittadinanza non può essere concepito al di fuori delle attività di socializzazione che dovrebbero caratterizzare ogni percorso scolastico, a partire dalla scuola dell’infanzia e dai primi anni della scuola primaria, in contesti sia di gioco, sia di ideazione, di creazione, di riflessione. Con questa differenza: solo a partire dalla scuola primaria deve potersi realizzare quel processo di metacognizione che consiste sostanzialmente nel prendere in esame i comportamenti collettivi e di gruppo, nel momento in cui si manifestano in classe, per rilevarne le positività, le criticità e le possibilità di miglioramento.